» nach unten
Top

Sulla scia del successo avuto lo scorso anno, la professoressa Cambatzu ha deciso di proporci un nuovo concorso letterario. Nel corso della settima classe, la sfida consisteva nello scrivere un testo horror; quest'anno invece dovevamo produrre un racconto giallo.

La professoressa, fin dall'inizio, ci ha introdotto a questo genere con racconti e schede che illustravano le caratteristiche e le regole principali del giallo, compreso qualche trucco che è bene non dimenticare. Si sono dimostrate molto utili “Le venti regole per scrivere romanzi polizieschi” di S. S. Van Dine, anche se alcune sono state un po' difficili da seguire.

Il passaggio successivo è stato scrivere il nostro racconto, uno per allievo, e consegnarlo alla professoressa, la quale li ha corretti e sistemati, anche se ha preferito intervenire sulla trama il meno possibile.

A questo punto avevamo tutti i racconti pronti, dovevamo solo votarli (ciascuno poteva attribuire un voto da uno a dieci per ogni testo). Si è deciso di leggerne due/tre a lezione; la professoressa ha lasciato a ciascuno libertà di scelta su chi dovesse leggere il proprio pezzo: c'è stato chi ha preferito presentare personalmente la propria “opera”, chi ha delegato la professoressa e chi si è affidato ad un compagno. Così abbiamo mantenuto l'anonimato per chi lo desiderava. Bene o male abbiamo rispettato il programma e mercoledì 17 dicembre 2014 tutti i racconti erano stati letti e votati; abbiamo stilato una classifica e determinato il nostro podio:

  1. The Red Fox (Agnese Bettidi)

  2. Sherlock Holmes e il Cadavere Nascosto (Domitilla Giagnacovo)

  3. Delitto Passionale (Alexandra De Martino)

Hanno vinto tre scrittrici, che sono state premiate con dolci e libri.

Questo concorso è servito a metterci alla prova, a scrivere mescolando un po' di preparazione e tanta fantasia, senza farsi troppi scrupoli. In questo modo i testi non sono risultati noiosi o senza personalità, oppure copiati dal solito modello; ma traspariva il carattere dello scrittore, con il suo stile particolare e tutte le sue sfumature.

Zurück